Via Piersanti Mattarella 38/42 Palermo

Giornate di primavera FAI e inaugurazione Domus mundi

Il nostro Istituto e la Chiesa del Gesù di Casa Professa – Opere storiche dei Gesuiti a Palermo – sono lieti di partecipare alla  XXVII edizione delle  “Giornate FAI di Primavera” sabato 23 e domenica 24 marzo 2019.

In occasione delle Celebrazioni per il Giubileo Aloisiano, abbiamo voluto disegnare un itinerario comune dal titolo “San Luigi Gonzaga e la sua scelta: dalla rinuncia al potere al servizio per gli altri”,nell’ambito del quale saranno aperti al pubblico – e a tutti voi – la nostra Cappella San Giuseppe, il Fondo Librario Antico della Compagnia di Gesù al Gonzaga, la Chiesa del Gesù di Casa Professa con la Sacrestia e la Cripta a Ballarò.

                  Guide d’eccezione saranno i nostri studenti, “Appendisti Ciceroni”, dalla scuola primaria, alle medie, ai licei: abbiamo scelto di ritornare alle radici della nostra storia ripercorrendola con i nostri ragazzi, studenti come San Luigi Gonzaga, che ancora dopo 100 anni sono il corpo vivo dell’opera educativa che i Gesuiti svolgono a Palermo.

 

Sempre nell’ambito delle Celebrazioni Aloisiane, sabato 23 alle ore 10.00avrà luogo l’inaugurazione della Installazione artistica dei nostri studenti: DOMUS MUNDI“Le fragilità del nostro tempo, l’accoglienza e la solidarietà verso l’altro”.L’attualità del messaggio di San Luigi Gonzaga interpretata dalla creatività dei bambini e dei ragazzi. In allegato troverete l’invito.

 

La mostra – curata del prof. Giuseppe Pulvirenti – allestita nei locali dell’edificio centrale dove presto nascerà la nuova Cappella San Luigi, è stata realizzata dagli studenti Gonzaga e ISP in collaborazione con il Centro Astalli e resterà aperta fino al 21 giugno dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00.

 

“Una metafora di un mondo senza confini, popolato dai volti e dai corpi di tutti coloro che ogni giorno frequentano la scuola: un gruppo eterogeneo di studenti e immigrati, unito dalla condivisione di valori comuni di uguaglianza e fratellanza. Le foto dei visi e delle mani degli combinati tra loro in collage, superano le differenze, confondono le identità; superano i concetti di “mio” e di “io” per diventare l’immagine di una umanità in cammino che abita il mondo come Casa Comune da rispettare e da condividere”.

 

Sono dunque appuntamenti in cui Arte, Storia, Fede, Memoria, Solidarietà, Cittadinanza globale, si fondono, senza soluzione di continuità, per dare nuove energie ad una Comunità che si rinnova ogni giorno.

Comments are closed.